Contraffazione Alimentare, il Made in Italy fa gola a tutti

In tema di contraffazione alimentare oggi affrontiamo un caso differente. In questa situazione non ci troviamo di fronte ad una contraffazione dei marchi di prodotto utilizzati su merceologie identiche o affini, ma bensì una mera constatazione delle potenzialità dei simboli del Made in Italy, che sono utilizzati sui prodotti alimentari realizzati all’estero e che inducono il consumatore ad attribuire ai prodotti

Ice cream

caratteristiche di qualità italiana, che in realtà non posseggono, dando luogo ad una concorrenza sleale nel mercato ed acquisendo un vantaggio competitivo rispetto ai competitor non solo italiani.
Il Paese è l’Uk e la catena di distribuzione è una di quelle destinate ad un target raffinato, che si contraddistingue per la nutrita presenza di prodotti italiani commissionati ad aziende italiane e distribuiti a marchio proprio. Il gelato però è venduto dentro una vaschetta su cui si scrive Italian Style e viene impressa l’immagine della lambretta, ma purtroppo nemmeno una parte della produzione avviene nel nostro Paese!